Ritorna maggio...                                         
                             a P.F.
Ritorna maggio,
la tua porta sempre aperta
e dietro la scrivania
il silenzio dei tuoi occhi,
i tuoi baffi in ascolto
parchi di parole,
l' apprezzamento attento
delle capacita' personali,
l' attenzione senza tempo
al dolore del momento.
Le certezze profonde
sui valori senza sponde,
ma incrollabili nell' abisso
quasi un chiodo fisso.
 
Ritorna maggio
e quel nostro gruppo ancora,
le discussioni accese,
coinvolgenti e contenute
da regole stringenti,
in un gruppo di pari
uguali e diversi,
un gruppo vivo
di storie personali,
ed un unico obiettivo:
strappare un sorriso
ad un' infanzia smarrita
per riservarle spazio
nel gioco della vita.
 
Ritorna maggio,
il gelsomino fiorito
quasi un vecchio rito,
i balestrucci in volo,
il canto dell' assiolo,
verrebbe da far festa,
ma un chiodo nella testa
sopprime gli altri suoni,
acceca le opinioni
e la ripresa e' lenta
se la tua vita e' spenta.
 
Ritorna maggio
e saranno i tuoi silenzi
a darci quel coraggio,
parco di parole,
ma ancora vivo e forte
in questo nuovo sole.
 
Genova, 13 maggio...