Agostino Barletta..................................................POESIE

Ventotene (*)

 

Accarezzo le tue sponde

tra lo sciabordio delle onde

e il miscuglio dei ricordi

che tracimano dai muri

dove targhe assai modeste

dialogano sul confino

di tanti nostri padri,

capaci di pensare,

capaci di sognare

ben oltre quei confini

segnati da scogliere,

ritmate, grigie e nere.

Saranno ancora i voli

di quelle anime confinate

ad allearsi con i migratori

volando allineati

nel sole della sera.

 

Nessuna specie o razza

si fara' tarpar le ali,

perche' chi alto vola

riesce a veder lontano

e i sogni da qest' isola

non decolleranno invano.

 

Ventotene, aprile 2016

(*) M.CALBI, A.BARLETTA, R.MARTINERO, A.VILLANI, Pandataria-Fiori a Ventotene e Santo Stefano, ULTIMA SPIAGGIA, 2017

            Menzione speciale al Concorso Inchiostro e Memoria, RESCALDINA, 2018