Agostino Barletta..................................................POESIE
Torrente in agonia (*)
 
Raccogli e trascini
i pensieri della notte
sommersi
di escrementi mattutini.
 
Ingoi e assolvi
i nostri peccati nascenti
in acque sporche
melmose e puzzolenti.
 
Mescoli a piene mani
angoli bui e tenebrosi
di solerti vite industriose
a cupe penombre di ontani.
 
Ingurgiti e sopporti
sorti di vita selvatica,
pallidi ventri
di pesci morenti,
morti atroci
da asfissia acquatica,
gialle acrobazie
di ballerine danzanti.
 
Specchio delle nostre miserie
merce di fine serie,
agonia senza meta,
la tua corrente precipita a valle
portatrice di morte
che non disseta.
 
Genova, novembre 2013
(*) Menzione d'onore alla Quarta Ragunanza di Poesia e Fotografia, ROMA, 2017