Agostino Barletta..................................................POESIE
Smarrimento del bosco
 
Quello che era l' Appennino o quel che ne resta,
la' dove il bosco si fa foresta,
dove il pino marittimo stramazza sul sentiero
e l' erica arborea si fa albero davvero,
la' cammino silenzioso sul far del mattino
ed il mio passo si fa di nuovo bambino
e riscopro l' incenso che sbava dai tronchi
di questi alberi di pino feriti e monchi.
L' umore si fa tetro e fatico a ricordare
quel verde gentile dei cespi di ginepro
e il roteare delle magnanine sul rosso dei corbezzoli,
con i fiori penduli colore dei capezzoli.
Il sentiero svanisce
in questa macchia vorace,
il mio cuore si smarrisce
in una natura che tace.
 
Fontona, 20 gennaio 2019