Agostino Barletta..................................................POESIE
Graffiar di graffiti
 
Il nostro passo lento
si smarriva nel silenzio immobile
di rocce eterne.
    Una brezza delicata
 nulla smuoveva
in questa landa pietrificata,
mentre si rincorrevano
le nostre ombre
generate dal sorgere del sole.
 
   Navighiamo ora in mezzo ai graffiti
di antiche ere smarrite,
immaginando tante vite
perdute nei meandri del tempo.
    Ritrovero' le tue tracce
rincorrendo i ricordi
dei nostri percorsi segreti,
nell' attesa di una nuova brezza
che spinga il sole
fuori dall' orizzonte
verso un' altra alba.
 
Valle delle Meraviglie, 13 ottobre 2019