Agostino Barletta..................................................POESIE
Glicine (*)
 
Lo schioccare dei semi,
marchio di freddi estremi,
accarezza l' udito
nel silenzio gradito.
 
Dalle fronde nodose,
contorte e vigorose,  
prorompe la criniera
sul far di primavera.
 
La frescura che incombe
mezzo cielo nasconde,
nel mare di riccioli
di profumo in grappoli,
 
mentre un tenero rosa,
di petali da sposa,
adorna il pergolato
nelle sera infocata.
 
E' febbre di un fiore
tra fragranza e colore
che da' fuoco alla mente
con richiamo suadente.
 
Genova, L'Erba Voglio, gennaio 2013

          (*) Cfr. AGOSTINO BARLETTA, Altre vite,  VITALE EDIZIONI, 2017, SANREMO