Agostino Barletta..................................................POESIE

Brace sotto la cenere (*)

 

Quella brace sotto la cenere

che si ravviva al tuo respiro,

quella voce fioca al grammofono

che si risveglia al primo giro,

quel sole che rade le nuvole

e con un sol raggio buca il cielo,

quel sorriso di dama dagli spalti

che rida' vigore al buon torero.

Lampi di luce calore energia

ho bevuto dalla tua sorgente

nettare e linfa per la vita mia

schiuma di sogno per la mia mente.

Rivederti ancora dolce e cortese,

sensuale come le colline senesi

cosi' morbide e luminose

riscoprire quelle linee sinuose

dove ogni valletta amena

si rovescia  come un fiume in piena

e gioca a nascondino

con il primo raggio timido

del sole ogni mattino.

 

Colline senesi, primavera 2018


  • (*) Finalista al Concorso di Poesia d'Amore Inedita, 2019, ALETTI ED.