Agostino Barletta..................................................POESIE
Ballerina gialla (*)
 
Ondeggi sul torrente,
tra schizzi di corrente
padrona delle pietre,
un volo ch' e' capriccio,
schizzato nello spazio,
d' un cielo malaticcio.
 
Garbata ballerina
sfoderi dentro al petto 
un grigio d' alba fina,
rubi alla tua maniera
il giallo alle primule
dell' altra primavera.
 
Ogni passo di danza
e' dolore e destino
che confonde le prede
catturate di slancio,
mentre l' ultimo ballo
si fonde con il primo.
 
Ti sei vestita a festa
di giallo canarino
e oscilli su una coda
distante dalla testa,
concedi questo ballo
a un magro moscerino,
futura gaia preda
nel sole del mattino.
 
Genova, L'Erba Voglio, ottobre 2013

(*) Da AA.VV., Impronte, ED. PAGINE, 2013.